Ricetta Manhattan
2 Ottobre 2012
Ricetta Cosmopolitan: Ingredienti e Preparazione del Cocktail
2 Ottobre 2012

Ricetta Margarita

 

 

RICETTA IN DECIMI:  6/10 tequila

3/10 triple sec

1/10 succo di lime/limone

RICETTA IN CL         : 3,5 CL tequila

2 cl triple sec

1,5 cl succo di  lime o limone

RICETTA IN ONCE :  1 ½ oz tequila

½ oz triple sec

½ oz succo di lime

TECNICA DI PREPARAZIONE: shake and strain

DECORAZIONE: crosta di sale e rondella di limone

BICCHIERE DI SERVIZIO: coppa margarita

 

GRADAZIONE ALCOLICA: 30,42 ° su 7 cl totali

 

NOTA: nel flair sistem, o metodo di lavoro all’americana, si può sostituire al succo di lime 1 oz (3 cl) di sweet and sour (una miscela di succo di limone fresco e zucchero liquido) che diminuirà la gradazione alcolica del drink, rendendolo più accessibile anche ai palati più delicati.

 

LO SAPEVI CHE: Nella storia della miscelazione, è ormai constatato che al minimo variare di una dose, nonostante le ricette possano essere simili, si è alla presenza di due cocktail completamente diversi. La storia del margarita è affascinante quanto incerta, dato che essendo un drink estremamente popolare ha tanti padri…

Ho personalmente analizzato la time line della ricetta e onestamente riconosco che è veramente difficile capire chi ne è l’ideatore : alcuni sostengono che il barman Danny Herrera del Ranch La Gloria club di Tijuana lo avesse creato per l’attrice Marjorie King, in vacanza da quelle parti, che era allergica a tutti i liquori eccetto che al tequila: il barman preparò questa miscela e la chiamò col nome dell’attrice, tradotto nella sua lingua.

Questa è la versione più accreditata in quanto in altre rivendicazioni di “paternità” si dice che la ricetta si ispirava ad un drink bevuto al Rancho la Gloria.

 

Le altre versioni sono tutte di uomini che comunque dedicano ad una donna di nome Margherita, o il cui nome tradotto in messicano è Margarita,  questa miscela da loro inventata, come nel caso dell’attrice Rita Hayworth , il cui vero nome era Margarita Carmen Cansino, che prima di iniziare la sua carriera, nel 1940, lavorava come cameriera al Foreign club a Tijuana.

 

CHEERS…!

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares