Ricetta Americano
2 Ottobre 2012

Italian Flair Open

L’Italian flair open nasce per creare una competizione diversa dalle altre, nella quale i bartender si possano sfidare in diverse prove di abilità che vengono premiate in una finale tutta dedicata allo show flair. La gara è articolata in 5 manches : i competitor si sfideranno in un pour test ( gara di precisione versaggi ), in uno speed test ( gara di velocità e precisione nella quale si devono costruire 6 drink nel minor tempo possibile ), in un quality round ( sfida che premia la miglior ricetta ), ed in working flair ( lett. Flair da lavoro , che sta a significare un esibizione con bottiglie contenenti molto liquido, come se si fosse in una normale sessione lavorativa e si facesse spettacolo ) e i migliori dieci si affronteranno in un ‘ entusiasmante battaglia all’ultimo flip ( il flip è l’atto che descrive l’evoluzione della bottiglia )

 

CENNI STORICI

La manifestazione è al su quarto anno. Ogni anno l’interesse degli addetti ai lavori è sempre incrementato e siamo arrivati ad avere sullo stesso palco della finale personaggi del calibro di Gianluigi Bosco ( global brand ambassador di Volare e secondo piazzamento nella più importante e completa manifestazione al mondo, il LEGENDS OF BARTENDING DI LAS VEGAS ,competizione alla quale ci ispiriamo come regolamento e filosofia ), Bruno Vanzan, campione italiano Bacardi Martini Grand prix, Riccardo Mastromatteo e Matteo Melara, titolari di piazzamenti di rilievo anche al Roadhouse di Londra e ospiti a Zelig, Marco Corgnati, che ha partecipato e ottenuto importantissimi piazzamenti in tutte le competizioni più conosciute al mondo, compreso il legend di Las Vegas.

 

SVOLGIMENTO DELLE MANCHES E COMPETIZIONE

 

1)FREE POURING TEST : E’ una gara di precisione nei versaggi : da sempre il sistema del flair è sinonimo di controllo dei costi di gestione e dei consumi , e il free pouring è il primo test  per accreditarsi dei punti per accedere alla finale. I competitors dovranno , in un minuto , effettuare 5 versaggi prestabiliti ( quindi avranno il tempo di allenarsi ) e totalizzeranno un punteggio direttamente proporzionale alla loro precisione.

 

2 )SPEED AND ACCURACY :La manches è sicuramente molto impegnativa. Mentre gli altri anni , e soprattutto in tutte le altre competizioni del mondo eccetto il LEGEND , il round era prestabilito , e i competitors potevano allenarsi a casa , quest’anno abbiamo deciso di evolverci: erogheremo sul nostro sito una lista di 54 drink divisi per categoria , e il competitor saprà solo “in pedana” la combinazione da noi scelta. Ovviamente le combinazioni saranno di pari difficoltà per ogni competitor e saranno studiate  con ricette esclusivamente contenenti prodotti dei nostri sostenitori, qualora ci fosse il budget necessario per premiare una manches del genere, altrimenti,come negli altri anni,6 drink uguali per tutti , nel minor tempo possibile.

 

3)QUALITY  TEST: gara di qualità:un punteggio verrà erogato in base alla qualità del drink che il partecipante presenterà. Dovranno infatti presentare una ricetta originale contenente i prodotti delle aziende sostenitrici e argomentarla al nostro giudice a.i.b.e.s che ne valuterà l’esecuzione.

4) WORKING FLAIR ROUND : una prova molto difficile , dalla quale si delineerà la classifica generale e dove i bartender saranno messi a dura prova : 5 minuti soli sul palco , con una canzone o una “ colonna sonora “ da loro scelta nella quale dovranno eseguire molti drinks in maniera acrobatica seguendo le tecniche del working flair , con delle bottiglie calibrate per metà contenuto.”

 

THE SOUND OF BARTENDING

“WORLD FLAIR BARTENDING MEETING” 6/05/2013 – 12/05/2013

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
Inizia chat
Vuoi informazioni sui nostri corsi?
Ciao, se vuoi informazioni sui nostri corsi non esitare a scriverci 🍹