Prodotti per bar: come sceglierli? Ecco le informazioni utili!
26 giugno 2017
Mostra tutti

Come si fa il caffè con la moka?

Consigli su come preparare il caffè con la moka

Gli italiani non sopravvivono senza un buon caffè, ma sanno davvero come si prepara un buon caffè con la moka? È lo strumento più usato per preparare il caffè nelle case italiane, ma non tutti sanno come utilizzarla nel migliore dei modi.

La moka è molto semplice da usare ed il risultato è un caffè ricco e corposo. La classica forma di questa macchina è a clessidra, ma si può trovare anche nelle forme più disparate. Design, forme e colori possono variare ma il principio di funzionamento è sempre lo stesso: l’acqua si scalda, la pressione del vapore la spinge verso l’alto attraversando il caffè ed è pronto.

Per campirne meglio il funzionamento ti spiego come è fatta.

Come puoi vedere dall’immagine qui sotto la moka si compone di un bollitore nella parte inferiore, un filtro, un raccoglitore nella parte superiore dotato di un altro filtro estraibile fermato da una guarnizione di gomma.  Per assicurare sempre un buon caffè è consigliabile cambiare periodicamente guarnizione e filtro estraibile.

 

Come fare un buon caffè con la moka

 

Ecco gli step da seguire per non sbagliare nel fare un caffè con la moka:

  1. Versare acqua fredda nella base della macchinetta, non oltre il livello della valvola;
  2. Inserire il filtro;
  3. Versare il caffè macinato nel filtro fino a riempirlo totalmente, senza pressare (la macinatura non deve essere troppo fine);
  4. Controllare che la guarnizione di gomma e il filtro siano inseriti correttamente;
  5. Avvitare con forza le due parti della moka;
  6. Posizionare la moka sul fornello impostando una fiamma dolce;
  7. Appena il caffè inizia a salire e la macchinetta gorgoglia, spostarla subito dal fuoco (questo è il segreto per estrarre solo le parti migliori del caffè!);
  8. Prima di versare la bevanda nelle tazzine, mescolare con un cucchiaino;
  9. Sciacquare la moka con acqua calda;
  10. Assicurarsi che sia perfettamente asciutta e riavvitarla.

 

ATTENZIONE! Non tenere la moka sul fuoco troppo a lungo, altrimenti il caffè sarà da buttare!

Curiosità:

Lo sapevi che la moka è un’invenzione italiana degli anni ’30? Il nome rimanda alla città dello Yamen, chiamata appunto Moka, famosa per la qualità del caffè e per il porto da cui partivano le navi esportatrici verso l’Europa.

 

E tu conosci qualche trucco per fare un buon caffè con la moka?

 

Se vuoi saperne di più sul mondo del caffè, il corso di caffetteria di Accademia del bar è quello che fa per te! Scopri di più sulla pagina del corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares